Italiani all’estero, il MAIE avanza nel Regno Unito

Il MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero continua a lavorare sul territorio, anche in Europa. Mercoledì scorso a Londra si è tenuta una riunione dell’esecutivo del MAIE guidato da Francesco Boscherino e Guadalupe Lacolla nella sede del Movimento, in New Quebec Street, nel prestigioso quartiere di Mayfair. All’ordine del giorno la discussione delle tematiche relative alla collettività italiana residente nel Regno Unito e il coordinamento delle attività da svolgere in vista del prossimo Convegno del MAIE a Londra.

Il coordinatore MAIE Europa Gian Luigi Ferretti, che ha presieduto la riunione dell’esecutivo, in una nota dichiara: “Il MAIE è in piena attività anche qui nel Regno Unito. Con la vice coordinatrice Anna Mastrogiacomo, sentito il Presidente Merlo, nomineremo nuovi responsabili locali per consolidare la presenza del Movimento associativo anche in altre città, visto che la presenza di italiani qui si aggira intorno al mezzo milione, ed è in continuo aumento. Il prossimo incontro MAIE sarà aperto al pubblico e si terrà orientativamente il 10 dicembre”.

Il MAIE si dimostra oltre confine l’unica forza politica costantemente presente sul territorio, attiva e vicina agli italiani all’estero, ovunque essi siano. Anna Mastrogiacomo, vice coordinatrice MAIE Europa, da Stoccarda, dove risiede, dichiara: “Così come ad Amburgo, il convegno tratterà di emigrazione, della vecchia e soprattutto della nuova, la cosiddetta fuga di cervelli, ossia dei nostri giovani che dopo aver cercato faticosamente il lavoro in Italia, cercano e spesso trovano la possibilità di affermarsi nel Regno Unito”.