Gino Paoli indagato per evasione fiscale, in Svizzera due milioni di euro?

La procura di Genova ha indagato il cantautore Gino Paoli – attualmente presidente della Siae – per evasione fiscale. In queste ore e’ in corso un blitz della Guardia di finanza nella casa genovese del cantante, nel ‘Quartiere azzurro’ di Nervi. Secondo gli inquirenti il cantante avrebbe fatto arrivare in Svizzera due milioni di euro.

La guardia di finanza, secondo quanto appreso in ambiente investigativo, si e’ messa sulle tracce del denaro di Paoli lavorando sulle operazioni effettuate dal centro fiduciario di Banca Carige, su cui e’ in atto un’altra precedente indagine.

La conferma dell’iscrizione sul registro degli indagati di Paoli giunge dal procuratore della Repubblica di Genova Michele Di Lecce.