Fornero, bocciato referendum. Salvini: ‘fanculo, questa Italia fa schifo’ (VIDEO)

La Corte costituzionale, nell’odierna Camera di consiglio, ha dichiarato inammissibile la richiesta di referendum sulla legge Fornero presentata dalla Lega Nord. La sentenza sarà depositata entro i termini previsti dalla legge, comunicano dalla Consulta. In mattinata il leader del Carroccio, Matteo Salvini, aveva twittato "speriamo in bene". Ma è andata male.

Così Salvini si sfoga e senza peli sulla lingua sui social commenta: "Oggi muore la democrazia, vaffanculo. Ma non finisce qui". E’ la frase che campeggia sul profilo Twitter di Matteo Salvini. Sul profilo anche la nota foto in lacrime dell’ex ministra Elsa Fornero. In un altro tweet: "La Fornero sulla bocciatura del Referendum: ‘Decisione positiva’. Vergognati e taci. Che schifo".

Su Radio Padania, Salvini ha aggiunto: "Questa Italia mi fa schifo e mi battero’ per ribaltarla". "Come Lega faremo tutto quello che la democrazia permette, anche se ho dei dubbi che con oggi si possa parlare di democrazia in Italia", ha aggiunto Salvini, che ha rilanciato la manifestazione leghista prevista il 28 febbraio. Per Salvini, "mentre il palazzo discute alla Camera della legge elettorale e al Senato della Costituzione, l’unico cambiamento vero, reale, positivo per la gente è stato fottuto. Oggi è veramente una giornata del cazzo, in un Paese del cazzo, con un governo del cazzo e spero che gli italiani si sveglino”.

Giuliano Amato possibile presidente della Repubblica? Senz’altro non con i voti della Lega Nord, ha assicurato a Radio Padania il segretario del Carroccio. ”Se Giuliano Amato diventa presidente della Repubblica… – ha osservato -. Non dico altro perche’ poi chiudono la radio e mi arrestano. Diciamo che per una Repubblica del cazzo puo’ starci un presidente del cazzo, non con i voti della Lega sicuramente”.