F1, Raikkonen: con Vettel nel 2016 ‘faremo grandi cose’

La conferma di Kimi Raikkonen alla Ferrari, benedetta da Sebastian Vettel, e le parole sulla Rossa di Fernando Alonso. Nel giorno delle chiacchiere del Gran Premio del Belgio a tenere banco e’ ancora l’annuncio di Maranello di prolungare il contratto al finlandese fino al 2016, lasciando inalterati gli equilibri della squadra. Rossa che a detta di tutti puo’ vantare uno spirito ritrovato ai box grazie all’intesa tra Iceman e Sebastian Vettel, arrivato per sostituire Fernando Alonso, che a sua volta in un’intervista ha ripercorso i suoi ultimi anni con il Cavallino Rampante facendo ‘mea culpa’ per non aver lasciato prima Maranello.

"La macchina non era competitiva e la situazione stava diventando sempre piu’ triste… Quindi, probabilmente – ammette l’asturiano – uno o due anni di meno sarebbe stata la scelta migliore. Ma abbiamo cercato di fare del nostro meglio e abbiamo lottato fino alla fine di ogni singola gara. Dopo cinque anni in Ferrari, sempre finendo secondo, ho pensato che fosse abbastanza".

A differenza del suo ex compagno di squadra, Raikkonen si e’ detto entusiasta per il rinnovo con la Ferrari: "E’ davvero una bella sensazione, sono felice di correre con la Ferrari per un’altra stagione. E’ una grande squadra – afferma il finlandese come riporta il sito media della scuderia di Maranello – si lavora bene insieme e c’e’ una bella atmosfera. Sono certo che possiamo fare grandi cose per il futuro". "Rispetto allo scorso anno la Ferrari ha realizzato una vettura migliore, come dimostrano i risultati – prosegue Raikkonen -. Le sensazioni in squadra e il modo in cui le persone stanno lavorando insieme sono le migliori che io abbia mai trovato. Nella seconda parte della stagione dobbiamo fare meglio, cercando di minimizzare errori e problemi, puntando sempre a stare davanti. Sono certo che l’anno prossimo avremo una buona macchina perche’ abbiamo tutte le persone e gli strumenti giusti".

"Domenica – ricorda – sara’ il Gran Premio numero 900 per la Ferrari: e’ bello far parte di una squadra con cosi’ tanta storia, insieme abbiamo raggiunto molti traguardi”. E di traguardi ne vuole raggiungere molti anche Vettel: ”Penso che Kimi sia un ottimo pilota, ho un buon rapporto con lui e credo sia un bene per la squadra, perche’ offre stabilita’. Cosi’ possiamo continuare a lavorare insieme per la Ferrari, cercando di fare del nostro meglio. Di sicuro ognuno vuole correre per se stesso, ma non credo che ne’ lui ne’ io abbiamo un ego tale da ostacolare la squadra. Non sono stato direttamente coinvolto nelle decisioni che hanno riguardato il suo contratto, ma non e’ un segreto che andiamo molto d’accordo. Entrambi tendiamo a non sprecare energie con cose di poco conto, e a concentrarci su quello che serve per tornare al vertice".

"Per quanto riguarda il campionato – aggiunge Vettel – per me matematicamente e’ ancora possibile vincere, ma siamo realisti e sappiamo che e’ una cosa molto difficile, visto il divario che ancora ci separa dai nostri concorrenti. Di sicuro, se come in Ungheria avremo la possibilita’ di cambiare le cose, dovremo mettercela tutta. Fino ad ora abbiamo colto l’occasione per due volte ed e’ andata molto bene. Quando non e’ stato cosi’ abbiamo fatto del nostro meglio per stargli subito dietro, ma di sicuro il vantaggio della Mercedes e’ ancora li’ e non scomparira’".