Donald Trump punta alla Casa Bianca – di Emanuela Medoro

Sfogliando sul web la voce GOP, Grand Old Party, ovvero il Partito Repubblicano Americano, si trova un elenco di affermazioni di carattere generale che costituisce il credo del Repubblicano. Riporto i punti elencati, traducendoli con cura, sperando di non cadere in equivoci, il testo sembra chiaro anche per uno straniero. Questo credo è composto di tredici frasi. Di queste solo tre hanno il modo indicativo presente, ed indicano dei fatti reali che non si discutono: l’America è eccezionale, il matrimonio tradizionale è il fondamento della società, l’esercito deve essere forte. Le altre dieci frasi hanno la forma del modo condizionale should/dovrebbe, dovrebbero, ad esprimere solo auspici, desideri, speranze.  Segue la piattaforma elettorale in 8 sezioni di 54 pagine scritte fittissime.

Credo che:

Il nostro paese è eccezionale. La costituzione dovrebbe essere onorata, valorizzata e sostenuta. I capi dovrebbero servire il popolo e non interessi speciali. Le famiglie e le comunità dovrebbero essere forti e libere da intrusioni dello stato. L’istituzione del matrimonio tradizionale è il fondamento della società. Il governo dovrebbe essere più snello, più intelligente e più efficiente. Le decisioni sulla salute dovrebbero essere prese da noi e dai nostri medici. I salari (paychecks) non dovrebbero essere sprecati in programmi statali gestiti dal governo. L’esercito deve essere forte e pronto a difendere i nostri confini. La cultura dovrebbe rispettare e proteggere la vita. I bambini non dovrebbero essere lasciati in scuole scadenti. I veterani dovrebbero avere le cure migliori e le migliori opportunità del mondo. I programmi sociali dovrebbero tendere a liberare la gente dalla povertà. L’America dovrebbe essere indipendente dal punto di vista dell’energia.

La stampa nazionale riporta che finora il candidato più popolare nel gruppo di aspiranti è Donald Trump. La scheda google di Donald Trump, nato il 14 giugno 1946, imprenditore nel settore immobiliare, dice che lui dispone di un patrimonio personale netto di 4 miliardi di dollari. Significa che può spendere tranquillamente senza problemi anche un suo miliardo per arrivare alla Casa Bianca. Che cosa andrebbe a fare su quella poltrona?

Make America great again, together we are going to bring common sense back to Washington, we will rebuild the American dream: facciamo l’America di nuovo grande, insieme riporteremo a Washington il buon senso comune, ricostruiremo il sogno Americano. Sono le frasi di un testo ricevuto dopo essere entrata nel suo sito. Ho trovato anche questa affermazione, che mi sembra interessante: “Troppi sciocchi del ‘politicamente corretto’ nel nostro paese, dobbiamo metterci al lavoro e smetterla di sprecare tempo ed energia per sciocchezze”. Parla chiaro, il miliardario Donald Trump.