DL SICUREZZA | Nigeriano fa domanda di protezione per evitare il rimpatrio: espulso

Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini pubblica alcune immagini nelle quali mostra sorridendo dei documenti della prefettura di Como

Matteo Salvini e le immagini pubblicate nel post

Espulso un nigeriano che aveva presentato domanda di protezione internazionale per evitare il rimpatrio. E’ il primo effetto del decreto legge sulla sicurezza, ormai convertito. Ad annunciarlo è Matteo Salvini su Facebook.

Il vicepremier e ministro dell’Interno pubblica alcune immagini nelle quali mostra sorridendo dei documenti della prefettura di Como. Il post spiega: “Aveva presentato domanda di protezione ‘per scongiurare l’espulsione già decisa nei suoi confronti da prefetto e questore di Como: per effetto del Decreto Salvini un nigeriano, J. G., ha ricevuto il decreto di inammissibilità della sua richiesta’. Tecnicamente, si tratta della ‘domanda reiterata in fase di esecuzione di un provvedimento di allontanamento'”.

Si tratta, si legge ancora, della “prima applicazione del Decreto Sicurezza e immigrazione, oggi legge, per un caso come questo. Il nigeriano sarà quindi espulso”.