‘Difendiamo il nostro patrimonio culturale, è la nostra identità’

L’Italia è un Paese ricchissimo di cultura e deve essere capace di valorizzarla come si deve. Perché il nostro patrimonio culturale porta anche turismo e perché contribuisce fortemente a rendere grande il nostro Stivale nel mondo. Questo è il ragionamento su cui da tempo sta lavorando il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, che nelle scorse ore ha annunciato la Conferenza internazionale dei ministri della cultura, dal titolo ‘Cultura strumento di dialogo tra i popoli’, che si terrà il 31 luglio e l’1 agosto all’auditorium dell’Expo di Milano (via Cristina Belgioioso – Pero – ‘Viale 20’) e a cui parteciperà anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Spiega Franceschini: “Il patrimonio culturale rappresenta l’identita’ e la memoria storica dei popoli e delle loro civilta’ millenarie ed esprime al contempo valori universalmente riconosciuti. Ecco perche’ la cultura e’ sempre piu’ uno strumento di dialogo tra le nazioni e la difesa del patrimonio rappresenta un’esigenza primaria per la comunita’ internazionale”.

Alla conferenza sono stati invitati tutti i ministri dei Paesi presenti in Expo, nonche’ i rappresentanti di Unesco, UnWTO, Consiglio d’Europa e Iccrom. L’evento costituisce una preziosa occasione per condividere idee e proposte su due grandi temi: la difesa del patrimonio culturale nelle aree a rischio e il suo recupero dalle catastrofi naturali.

OK CHRISTILLIN ALL’ENIT Il consiglio dei ministri ha approvato oggi la nomina di Evelina Christillin a Presidente dell’Enit – Agenzia nazionale del turismo, su proposta del Ministro dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo, Dario Franceschini.