D’Alema, ‘se Renzi non mi rompe i coglioni io non li rompo a lui’

Hai visto che a Renzi ho fatto dire che non ti deve piu’ rompere i coglioni? "Si’, ma l’ha detto proprio perche’ gliel’hai estorto tu. Comunque se lui non li rompe a me, io non li rompo a lui. Parliamoci chiaro: io non sapevo manco chi era Matteo Renzi. Lui si e’ affermato sulla scena politica avendo come principale parola d’ordine ‘rottamare Massimo D’Alema’. Mettiti nei miei panni. Arriva uno che dice: voglio rompere le ossa a quello la’. Tu come ti metteresti?". Cosi’ Massimo D’Alema intervistato da Enrico Lucci per ‘Le Iene’ su Italia 1. "Io me sarei incazzato", aggiunge Lucci. "Te saresti incazzato? E pure io", replica D’Alema che alla domanda se gli ‘rode’ non essere piu’ in parlamento, dice: "Assolutamente no. Faccio cose che mi interessano di piu’, viaggio molto di piu’. Ho meno vincoli, meno obblighi. Il Parlamento purtroppo, a me dispiace, e’ talmente screditato che una signora mi ha detto: onorevole! Ed io: ‘Io non so piu’ onorevole, io non sto piu’ in Parlamento’. E lei: ‘Bravo’, mi ha detto, come se avessi fatto chissa’ cosa".

D’Alema, sempre intervistato da Le Iene, dice di preferire Cuperlo a Renzi, “perche’ e’ un ragazzo serio, profondo. Renzi concepisce il partito come un trampolino di lancio per volare su Palazzo Chigi. Gliel’ho detto: tu sali sul trampolino per tuffarti. Ma la piscina e’ vuota perche’ le elezioni ancora non ci sono". "Se Renzi sara’ il candidato alle elezioni tu lo voterai?", chiede Lucci, e D’Alema risponde: "Ah certamente, certamente. Io penso che Renzi sia molto piu’ adatto a fare il candidato alle elezioni". Alla domanda se con Renzi segretario ci sia un rischio scissione nel Pd, l’ex premier replica: "No, la scissione dovremmo promuoverla noi". "Promuoveresti mai una scissione nel Pd perche c’e’ Renzi segretario?", chiede Lucci, e D’Alema risponde "No". Per l’ex presidente del Consiglio inoltre si andrà a votare "nel 2015".