Comunali, Sangregorio (USEI): ‘Se la politica non dà risposte, vince l’utopia’

"Alfio Marchini non ce l’ha fatta ad arrivare al ballottaggio, e questo ci dispiace molto. Una persona come lui, con la sua esperienza e le sue capacità imprenditoriali avrebbe potuto fare molto per Roma. Resta l’amaro in bocca per un voto, quello dei romani, che ha scelto la protesta anziché la proposta". Così Eugenio Sangregorio, presidente USEI – Unione Sudamericana Emigrati Italiani.

Sangregorio, imprenditore di successo a Buenos Aires, prosegue: "Gli italiani all’estero guardano con grande interesse a queste elezioni comunali, da cui dipende il futuro di alcune grandi città italiane. Vedremo come finirà al ballottaggio, ma certo è che se non riusciremo come classe dirigente a dare risposte concrete ai cittadini, vincerà sempre l’utopia grillina che al momento di governare, come abbiamo visto con i casi di Quarto, Livorno e Parma, mostra tutta la sua impreparazione e incapacità. L’USEI – conclude Sangregorio – farà la propria parte fino all’ultimo a Roma e anche in occasione del voto finale di queste comunali darà il proprio contributo umano e politico".