Comunali Roma, Marino: subito un fondo blindato per la fragilità sociale

Ultime ore di campagna elettorale a Roma, in vista del ballottaggio del fine settimana. Ignazio Marino, candidato sindaco del centrosinistra, a margine della doppia visita al Policlinico di Tor Vergata e al mercato di Tor Bella Monaca di Via Quaglia, parlando con i giornalisti, ha detto: "Un’ eccellenza nella periferia della nostra citta’, il Policlinico di Tor Vergata, e adesso una visita al mercato di Tor Bella Monaca, un luogo dove vivono tantissime persone e dove il mercato ha il marciapiede sconnesso con le buche, con i posti delle persone abusive accanto a chi paga regolarmente le tasse". "Dobbiamo ripartire – spiega Marino – dal decoro urbano e da quello delle periferie. Per questo faremo subito un fondo blindato per la fragilita’ sociale. Non e’ possibile che le persone che sono rimaste indietro non abbiano un aiuto dalla citta’. Solo cosi’ la citta’ tornera’ ad essere una comunita’ che sorride".

Secondo Marino Roma è necessario che Roma ritrovi “una nuova spinta partendo dalle tante intelligenze che ci sono. Dei tre punti principali del mio programma, il secondo punto e’ quello su innovazione ricerca e sviluppo, dobbiamo valorizzare le capacita’ che abbiamo. Io non ho votato la legge sulla spending review del governo Monti perche’ non si possono fare dei tagli lineari, ma bisogna guardare i risultati, se una struttura funziona bene va premiata".

"Per le nostre universita’ – continua Marino – apriremo uno sportello a Bruxelles che aiutera’ tutti i nostri istituti ad accedere a dei fondi europei. Negli ultimo cinque anni l’Italia ha contribuito per il 14% al programma e sono tornate indietro solo l’8% delle risorse. Non puo’ esserci in tutte le strutture ospedaliere il blocco del turn over e non e’ accettabile che in alcune strutture l’80% del personale sia precario. Dobbiamo utilizzare le risorse a disposizione, basandoci sulla cultura del merito. Io premiero’ chi si impegnera’ di più".

DOPO ALEMANNO, ORA TASSISTI VOTANO PER ME "Ho avuto un incontro con i tassisti ed e’ andato benissimo. Prima votavano Alemanno, poi sono passati a Marchini ed ora hanno detto che voterranno per me". Cosi’ il candidato sindaco del centrosinistra, Ignazio Marino, in diretta alla trasmissione di Radio Due "un Giorno da Pecora". "Con loro ho preso l’impegno di raddoppiare le preferenziali e di sorvegliarle con un video controllo. Inoltre loro si sono detti disponibili, se troviamo i fondi europei per l’investimento, a cambiare il modello della loro auto per arrivare ad un modello unico, ed ecologico, per tutti i taxi di Roma come gia’ avviene in altri Paesi. Sarebbe un modo per distinguere la nostra citta’ e dare una nuova immagine internazionale".