Cittadinanza agli immigrati, Gasparri: “Ius soli? Non passerà”

“La legge sullo ius soli è una follia da contrastare. Siamo pronti al referendum, ma vogliamo batterla qui ed ora, siamo pronti alle barricate”

La legge di Stabilità? “Siamo a fine legislatura, è ovvio che sarà un banco di prova decisivo, la sinistra cerca di oliare alcuni meccanismi. La verità è che hanno rinviato all’anno dopo il rischio di un aumento dell’Iva, che non è stato cancellato ma semplicemente spostato. Questa manovra non risolve i problemi della finanza pubblica né aiuterà più di tanto la sinistra a ritrovare consensi”. Ne è convinto il Sen. Maurizio Gasparri, Forza Italia, che poi parla anche di cittadinanza agli immigrati e ius soli.

“Non escluso tentativi della sinistra di suicidarsi – dice a Radio Cusano Campus -, perché portare con forzature e tentativi di fiducia lo Ius Soli in aula al Senato le farebbe perdere altri cinque punti. Se io fossi cinicamente proteso alla ricerca dei voti direi bene, si accomodino. La partita elettorale già ci vede favoriti, con lo Ius Soli il divario aumenterebbe. Ma io non mi auguro il tanto peggio tanto meglio. Sarebbe una legge sbagliata sulla cittadinanza. Forza Italia si batte affinché la legge non passi, ma abbiamo già pronta tutta la documentazione per un referendum abrogativo. Approvare questa legge sbagliata vorrebbe dire mettere in piedi un meccanismo folle e suicida. Ci batteremo contro questa legge, stia attento il Pd a non scherzare col fuoco. La legge sullo ius soli è una follia da contrastare. Siamo pronti al referendum, ma vogliamo batterla qui ed ora, siamo pronti alle barricate affinché questa legge folle non passi. Pagheranno un prezzo altissimo di consenso se tenteranno di applicare questa legge”.