Cinema a Venezia: Vasco Rossi, ecco il mio Decalogo

Il decalogo di Vasco, il film di Fabio Masi "su" , "con" e "dentro" Vasco Rossi – attore a sua insaputa – che verra’ proiettato venerdi’ 10 settembre in anteprima nel nuovo spazio Il Cinema nel Giardino alla 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, e’ un ritratto inedito e surreale della rockstar.

Il docu, del quale solo oggi il rocker ha postato il trailer, e’ un immaginario quanto reale "viaggio" che due amici sono costretti a fare con il ‘cartone animato’ di Vasco Rossi. Se ne vedono, infatti, e se ne sentono di belle in una 500 con l’ingombrante ‘sagoma’ in cartone altezza uomo del Komandante. Insomma il vero protagonista del film e’ la ‘sagoma’ di Vasco, il suo avatar, la sigaretta (… elettronica) in bocca e lo sguardo azzurro.

Lungo dieci brevi capitoli, della durata di un’ora di racconto, con montaggio fuori dagli schemi. Il docu tocca temi esistenziali e colpisce, a volte anche duro, ma lo fa con leggerezza, ironia e poesia. Realizzato interamente con riprese originali e arricchito con le musiche tratte dall’album "L’altra meta’ del Cielo", prodotto da Vasco Rossi e Celso Valli, racconta nove sogni ad occhi aperti della Sagoma di Vasco. Nel ‘Preludio’ dal set naturale della diga di Ridracoli, le parole di Vasco. Racconto dell’inizio di carriera, riflessioni che risuonano tra le mura e le acque immobili del luogo. E poi dal retropalco dello stadio Olimpico di Roma nel Live Kom 2014, la band e le riunioni in camerino, la lettura di scaletta, il buio prima della luce dello show.

In ‘Vascologia’, una Lezione/Laboratorio tenuta a Bologna dove Vasco racconta una e piu’ storie legate alla nascita e crescita delle canzoni, incontro-show privo di barriere tra lui e i suoi fans. In ‘Niente di vero’, una versione ‘tragicomica del rapporto con la stampa e i media. Segue ‘Profondo Rossi’ In auto, gli incubi nelle visioni della sagoma. Sempre nel decalogo ‘Metodo Parazza’ un momento intimo di Vasco, che solo con se stesso (ed il regista) allena il fisico e la mente per il nuovo tour.

‘InKurtZioni’ ovvero look e voce del Colonnello Kurtz in Apocalypse Now, a sessant’anni dal film Fronte del Porto e a venticinque anni dal disco Fronte del Palco, il Komandante interpreta il monologo interiore del Colonnello Kurtz tra la luce e il buio della coscienza. In ‘Cartone Animato’, tre insoliti compagni di viaggio giungono allo stadio di Bari prima del concerto, la Sagoma di Vasco tra i fan, inconsapevoli della sua imminente ‘trasformazione’, arriva in camerino. Infine ‘Essere Vasco’, ovvero il concerto come non lo avete mai visto. Ritratto inedito e surreale di Vasco Rossi che nasconde una sorprendente anticipazione.