Cinedaf, Festival Internazionale del Cinema Sordo

Un’interessante rassegna cinematografica. Sbarca nella capitale Cinedeaf, il Festival Internazionale del Cinema Sordo. La sua terza edizione si tiene dal 5 al 7 giugno 2015 presso lo storico Teatro Palladium a Roma e quest’anno si carica di un significato in più visto il recente riconoscimento (lo scorso 6 maggio) della LIS (Lingua dei Segni Italiana) da parte della Regione Lazio.

Emanazione dell’Istituto Statale per Sordi di Roma (MIUR), prima scuola pubblica per sordi in Italia, oggi centro di documentazione, consulenza, formazione e ricerca sulla sordità, ha come obiettivo principale l’inclusione delle persone sorde e la valorizzazione delle loro potenzialità e professionalità nel settore cinematografico. Dalla sua nascita, nel 2012, Cinedeaf rappresenta una vetrina di respiro internazionale e un importante spazio di incontro culturale, per tutti.

E’ un Festival della conoscenza perché promuove l’incontro tra la scena del Deaf Cinema, ovvero il cinema diretto e interpretato da persone sorde in lingua dei segni, e gli ambiti cinematografici tradizionali. Si fornisce spazio a differenti narrazioni e rappresentazioni della sordità e delle sue implicazioni, anche da parte di registi udenti che si sono misurati con questa tematica. La manifestazione, gode sin dalla sua prima edizione di numerose collaborazioni con realtà associative e istituti di cultura che ne hanno compreso il valore culturale. 

Madrina della terza edizione del Festival è l’attrice italiana Valeria Golino, testimonial d’eccezione invece Chef Rubio che ha realizzato, a sostegno del Cinedeaf, la videoricetta in Lingua dei Segni Italiana (LIS) della Cacio e Pepe. Oltre 40 le opere in concorso, tra lungometraggi e cortometraggi, documentari, fiction e un’apposita sezione per le ‘scuole’, provenienti da tutto il mondo e 2 gli eventi speciali. Sabato 6 giugno ore 21.30, alla presenza dell’attrice sorda protagonista Yana Novikova, la proiezioni del controverso film The Tribe del regista ucraino Myroslav Slaboshpytskiy. La pellicola è stata vincitrice nel 2014 del Gran Premio della Semaine de la Critique del Festival di Cannes e del Milano Film Festival come miglior Lungometraggio.

Altro appuntamento importante, domenica 7 giugno ore 20, è quello con il primo supereroe sordo della storia del cinema protagonista del film No Ordinary Hero, The superDeafy Movie, realizzato dal regista sordo Troy Kotsur. Interpreti John Maucere, primo attore sordo ad entrare a far parte del Talent Show Program di Tom Hanks per la ABC e la vincitrice del premio Oscar per Figli di un Dio Minore Marlee Matlin. Tanti gli eventi collaterali fuori sala, le esposizioni, gli incontri e le iniziative dedicate alla formazione, all’approfondimento e all’intrattenimento.