Centrodestra, Azzurra Libertà alle prossime elezioni: “Ripartire dal merito”

“Siamo d’accordo con Fitto su molti temi. Berlusconi? Politicamente abbiamo progetti diversi. Per noi resta comunque l'affetto, è un amico”

Andrea e Luca Zappacosta, fondatori di Azzurra Libertà, intervistati dal quotidiano Il Tempo annunciano che parteciperanno alle prossime elezioni politiche: “Saremo presenti alle prossime elezioni, vediamo quale progetto politico ci convincerà e lì porteremo il nostro valore aggiunto”.

I rapporti con Silvio Berlusconi? “Politicamente abbiamo progetti diversi. Per noi resta comunque l’affetto, è un amico. E siamo contenti – aggiungono – nel vedere che sono tornate al suo fianco le persone fidate di un tempo: Nicolò Ghedini, Fedele Confalonieri, Gianni Letta”.

Come Azzurra Libertà “vogliamo partecipare alla rifondazione del centrodestra, ma a partire dal merito. Azzurra Libertà è diventato un movimento politico vero e proprio, che conta 30 mila tesserati e stiamo preparando una grossa manifestazione di piazza a ottobre per dire un no categorico alla riforma costituzionale”. “Non ci interessa fare i ‘reclutatori’ per conto di altri e non entreremo in un progetto che non preveda le primarie”.

“Siamo d’accordo con Fitto su molti argomenti e saremo alla Convenzione Blu; ci sentiamo con Salvini e i dirigenti della Lega. Proponiamo una rivoluzione totale, che parta dall’azzeramento e ricrei da capo un sistema ormai incancrenito, e crediamo nel sociale come traino dell’offerta politica”.