Caso Gregoretti, Di Maio: “Salvini impaurito, ma ciascuno si prenda le proprie responsabilità”

“Salvini adesso fa la vittima al contrario. La vicenda Diciotti fu una decisione di governo, la vicenda Gregoretti fu invece propaganda del ministro Salvini”

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e capo politico del Movimento 5 Stelle, parlando con i giornalisti a margine della cerimonia per il 25mo anniversario del Centro servizi globale dell’Onu di Brindisi, accusa l’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, di fare “la vittima al contrario”. Salvini infatti, spiega Di Maio, ha sempre sostenuto di volersi far processare e di non avere nulla da temere, lo disse anche nel caso della nave Diciotti. Ora, invece…

La vicenda è quella che riguarda la nave Gregoretti, naturalmente, dopo che il tribunale dei ministri di Catania ha chiesto al Senato di autorizzare il processo all’ex ministro dell’Interno contestandogli il reato di sequestro di persona.

Di Maio ha dichiarato: “Mi pare che Salvini abbia sempre detto ‘mi voglio far processare, non ho niente da temere’. Ha sempre detto ‘voglio andare a giudizio’. Lo disse anche nel caso della Diciotti. Adesso fa la vittima al contrario. Io penso che sia ben chiaro che la questione Gregoretti non e’ la vicenda Diciotti. La vicenda Diciotti fu una decisione di governo, la vicenda Gregoretti fu invece propaganda del ministro Salvini”, il quale ore “mi pare un po’ impaurito, ma è evidente che ognuno deve prendersi le proprie responsabilità”.

“E’ stata propaganda di Salvini – ribadisce il titolare della Farnesina – che ad un certo punto ha annunciato il blocco delle navi delle forze di sicurezza. Ha cominciato ad annunciare questi blocchi via Twitter, e ci sono le mie dichiarazioni di quei giorni che dicono ‘rispettiamo uomini in divisa’”.