Berlusconi a Roma per vertice Giunta Senato

Silvio Berlusconi torna a Roma e prepara la sua difesa per la seduta pubblica della Giunta per le elezioni del Senato, convocata per il 4 ottobre alle 9. Il Cavaliere è atteso intorno alle 12 a Grazioli, dove, secondo quanto si apprende, dovrebbe radunare lo stato maggiore del partito in serata. Ieri, riferiscono alcuni parlamentari che hanno avuto modo di parlare con il presidente, Berlusconi ha incontrato a Villa San Martino oltre ai fedelissimi anche i suoi legali. Sul tavolo la nuova memoria difensiva che gli avvocati devono presentare agli atti dell’organismo parlamentare, cinque giorni prima dell’udienza pubblica. In discussione anche la stessa presenza dell’ex premier il 4 ottobre. Secondo il regolamento dopo la relazione di Dario Stefano, dei legali del presidente e della controparte, Berlusconi potrebbe prendere la parola. Una possibilità allo studio, ma che trova in disaccordo, raccontano, sia i figli del cavaliere che i suoi legali. "Una gogna mediatica", l’hanno definita.

Ma il Cavaliere vuole parlare e vuole farlo pubblicamente. Ecco allora l’ipotesi di andare in tv senza essere esposto al fuoco diretto dei grillini e del Pd. Il salotto di Bruno Vespa però sembrerebbe tutto occupato, almeno questa settimana. Domani si parlerà di Costa Concordia e giovedì di Papa Francesco. Da ‘Porta a porta’ non nascondono però, che qualora il presidente volesse "un posticino si troverebbe". La più probabile a questo punto resta la vetrina di ‘Matrix’, che al momento avrebbe libera la puntata di venerdì. Da fonti di Palazzo Grazioli, però, filtrano voci secondo le quali l’eventuale ‘offensiva televisiva’ di Berlusconi sarebbe per il momento sospesa e potrebbe essere rinviata proprio all’inizio della prossima settimana.