Berlusconi, ‘lavoro per rilanciare Forza Italia: io non mollo’

Silvio Berlusconi, intervistato dal Tg5, spiega: “Stiamo rilanciando la nostra azione di opposizione contro una politica economica che sta penalizzando la classe media e le nostre imprese. Giovedì incontrerò tutti i gruppi parlamentari e i coordinatori provinciali per lanciare una grande mobilitazione anche per cancellare le tasse sulla casa che con l’ultimo nostro governo avevamo ridotto molto, tanto è vero che le famiglie nel complesso pagavano 11 miliardi di euro e oggi pagano il triplo, 30 miliardi”. "Insomma, io credo che ci sia in atto una vera una vera e propria patrimoniale", ha aggiunto il leader di Forza Italia, che – assicura – non ha alcuna intenzione di mollare: “Sbaglia chi ha pensato che con la mia storia io potessi abbandonare i milioni di italiani che hanno creduto e credono ancora in me, non sa proprio di che pasta sono fatto. In questi giorni stiamo molto lavorando per rilanciare il mostro movimento politico, che resta saldamente la prima formazione del centrodestra".

Ancora: "Nelle ultime settimane i tanti fatti mi stanno rendendo giustizia della incredibile persecuzione che ho subito e che ha subito con me il mio movimento politico: l’assoluzione a Milano nel processo Ruby e la decisione del Tar di Napoli di rinviare alla Corte Costituzionale la legge Severino, sono cose che fanno sperare che dopo tanti mesi oscuri la giustizia possa prevalere sulla convenienza politica".