Barbados diventa Repubblica, primo presidente è donna

Si tratta di Dame Sandra Mason, 72 anni, governatrice generale dal 2018. Presterà giuramento il 30 novembre, in occasione del 55esimo anniversario dell'indipendenza dalla Gran Bretagna

Il Parlamento di Barbados ha eletto il primo presidente in assoluto del Paese, rimuovendo la regina Elisabetta II come capo di Stato; si tratta di Dame Sandra Mason, 72 anni, governatrice generale dal 2018. Lo riferisce la Bbc.

La nomina e’ in linea con la transizione al sistema repubblicano annunciata lo scorso anno dal governo e raccomandata gia’ da una revisione costituzionale del 1998.

Mason, prima donna a far parte della Corte d’Appello di Barbados, prestera’ giuramento il 30 novembre, in occasione del 55esimo anniversario dell’indipendenza dalla Gran Bretagna.

“E’ arrivato il momento di lasciare completamente il nostro passato coloniale alle spalle”, ha affermato la neopresidente. La premier Mia Mottley ha descritto il voto come un “momento fondamentale” per la nazione.

Barbados non e’ la prima ex colonia britannica dei Caraibi a diventare una repubblica. La Guyana ha fatto questo passo nel 1970, seguita da Trinidad e Tobago nel 1976 e dall’attuale Repubblica Dominicana nel 1978.

Tuttavia, con una popolazione di circa 285.000 abitanti il Paese fa parte delle isole caraibiche piu’ popolose e prospere. Se nel passato erano le esportazioni di zucchero a garantire il benessere economico, oggi Barbados eccelle in campi diversificati che vanno dal turismo alla finanza.