Ballottaggio, a Roma ripartiamo da Giorgia Meloni – di Fabrizio Santori

Amici,

          Non abbiamo vinto, non saremo presenti con Giorgia Meloni al ballottaggio per il Sindaco della nostra Roma, eppure possiamo dire con certezza che non ci siamo risvegliati da un incubo, ma da un sogno. Quello che Giorgia ci ha saputo regalare, ridandoci entusiasmo e voglia di futuro. Quello che abbiamo fatto qui a ‪Roma è stato straordinario. La campagna elettorale è stata entusiasmante e abbiamo combattuto fino all’ultimo voto. Un romano su cinque ci ha dato fiducia e continueremo a lavorare per la Capitale. Ecco perché questo voto per molti è un punto di arrivo finale, di conclusione di ogni aspirazione politica, ma per Giorgia Meloni e per tutti noi è un decollo, un traghetto verso il futuro, una voglia sempre più rabbiosa di scendere in campo, combattere, partecipare.

Un sentito grazie va a tutti voi, cittadini che avete ancora una volta voluto premiare il nostro entusiasmo, la trasparenza, le nostre battaglie storiche e il nostro coraggio, una metodologia di lavoro innovativa, la competenza. Aspetti che i nostri candidati hanno saputo interpretare al meglio nei diversi quartieri della città, portando risultati straordinari.
A tutti voi sarà noto il caos dei voti avvenuto nei seggi in questi giorni e, anche per questo, siamo ancora in attesa dell’ufficialità delle preferenze ottenute da Francesco Figliomeni e da Rosaria Iani al Comune di Roma, anche se i dati che pervengono alla nostra attenzione confermano la bontà del nostro percorso e della grandissima fiducia accordata da tutti voi. Voglio però allo stesso tempo ufficializzare l’avvenuta elezione di Emiliano Corsi e Giusy Guadagno al Municipio V, di Daniele Catalano al Municipio XI e di Giovanni Picone al Municipio XII, che sarà al fianco di Marco Giudici nel rappresentare Fratelli d’Italia in quel territorio.

Come detto siamo però in attesa di quanto avverrà domenica, soprattutto perché Fratelli d’Italia sarà presente con il candidato Nicola Franco alla Presidenza del Municipio VI, municipio dove a differenza di tutti gli altri non ci sarà il ballottaggio tra 5 Stelle e Pd. Si tratta dei quartieri di Tor Bella Monaca, Torre Maura, Torre Gaia, Borghesiana, Torre Angela, Torre Spaccata, Acqua vergine, San Vittorino, Ponte di Nona: quartieri difficili dove abitano molti nostri amici che invitiamo convintamente a sostenere nel Municipio il nostro Nicola Franco nella giornata di domenica (si voterà sempre dalle 7 alle 23).

In molti mi chiedono cosa fare domenica “per il Sindaco”, quando saremo chiamati a votare nel ballottaggio tra Raggi e Giachetti. La nostra posizione è chiara, Giorgia Meloni poteva essere l’unica candidata in grado di risollevare Roma da queste ceneri, si tratta insomma di due avversari, lontani anni luce dal nostro modo di intendere la politica e la città e, di certo, già solo per queste ragioni, mai ci potremo assumere le responsabilità di invitare a votare uno rispetto all’altro. Conosco però bene buona parte di voi, alcuni mi scrivono quotidianamente, e l’orientamento a quanto pare è quello di non far vincere la sinistra, il Pd, Matteo Renzi, gli eredi di Ignazio Marino. Di fronte a questo orientamento, quello per cui molti elettori di centrodestra voteranno il male minore, trovo difficile impedire questo passaggio, soprattutto perché siamo stufi di continuare a vedere i nostri quartieri quasi tutti governati da più di venti anni dalla sinistra. Quindi in molti andranno al mare, oppure annulleranno la scheda, altri voteranno, poco male purché non si voti il Pd però…

Noi ripartiamo da Giorgia Meloni, perché da oggi la storia del centrodestra a Roma e in Italia è definitivamente in cantiere. E Noi ci siamo.

*consigliere Fratelli d’Italia Regione Lazio