Ballottaggi, Giorgia Meloni: ‘Berlusconi è stato consigliato male’

Silvio Berlusconi è stato consigliato male per quanto riguarda le alleanze da mettere in campo a queste comunali. Ne è convinta Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che intervistata dal Tempo spiega: a Berlusconi "faccio auguri sinceri di pronta guarigione, so che è un leone e si rimetterà. Più avanti ci saranno tempi e modi per parlare di politica, che è un’altra cosa… Mi ha colpito sentire esponenti di Forza Italia vantarsi di una badogliata, di essersi candidati per far perdere la Meloni. Mi ha colpito il fatto che nessuno li abbia smentiti. Non c’entrano i risentimenti personali, si è scelto di fare un favore a Renzi mandando al ballottaggio il suo candidato sindaco, che altrimenti non ci sarebbe mai andato. Giachetti ha poche possibilità, io se fossi andata al secondo turno avrei potuto vincere. E’ il mio unico enorme rimpianto".

Dell’entourage del leader di FI dice: "La scelta di non sostenermi è incomprensibile. Di certo è stato consigliato male". Quindi sostiene che "la Raggi in commissione non c’è stata praticamente mai: applicherà a se stessa la norma contro l’assenteismo che vuole applicare ai politici? Se vincerà spero di poter dialogare con lei, perché finora il dialogo non c’è stato, quando la saluti neanche ti risponde. Spero che starà a sentire le nostre proposte. Molti nostri elettori non sosterranno un candidato del governo Renzi. Ma non mi sento di dire di votare Virginia Raggi perché ho visto molto pressappochismo e non mi vorrei trovare come quegli elettori che giravano con l’adesivo ‘scusatemi ho votato Marino’. Non mi vorrei prendere questa responsabilità".