Alfano, ‘governo dura se raggiunge obiettivi Italia 2014′

Italian Interior Minister Angelino Alfano (R) talks to the press on October 8, 2013 before a Justice and Home Affairs Council meeting at the Kirchberg Conference Center in Luxembourg. EU interior ministers are meeting amid increased calls after the Italian disaster for a coordinated response to tackle a growing influx of refugees and economic migrants. AFP PHOTO / GEORGES GOBET

Angelino Alfano, a margine del consiglio Affari interni Ue, si dice “molto soddisfatto" dell’apertura di Berlusconi alle primarie di coalizione, "perche’ questo ne dimostra la lungimiranza e la visione di prospettiva. E’ una scelta importante e va incontro esattamente a quello che avevamo chiesto ed era stato condiviso anche da altri protagonisti del centrodestra, a cominciare dal presidente Maroni”. 

Il vice premier ha spiegato che i due obiettivi del Nuovo centrodestra "sono chiari: mantenere il bipolarismo: o si sta con la sinistra o si sta con il centrodestra. E noi vogliamo essere un pilastro fondamentale del futuro del centrodestra italiano" e "per dire questo con forza abbiamo scritto ‘Nuovo centrodestra’ nel nome". L’altro obiettivo "molto importante per noi, e’ che venga restituita al cittadino la possibilità di scegliere il proprio deputato o il proprio senatore". E la sentenza della Corte costituzionale di ieri che ha dichiarato incostituzionale il Porcellum "indirizza con forza verso l’obbligo di procedere da parte del Parlamento per restituire ai cittadini il diritto di scegliere il deputato e il senatore".

Alfano ha detto che il dibattito sulla riforma della legge elettorale comincera’ al Senato in quanto e’ gia’ incardinato a Palazzo Madama. A chi gli chiedeva se fosse piu’ opportuno cominciare alla Camera dove c’e’ maggiore facilita’ di accordo, Alfano ha risposto: "Ragioniamo in un contesto di bicameralismo perfetto. Da dove si comincia comunque non si finisce", ha detto il vicepremier a margine di una riunione ministeriale Ue a Bruxelles. "E’ una discussione un pochettino speciosa perche’ ciascun ramo del Parlamento e’ a sovranita’ piena", ha aggiunto, concludendo che la discussione di riforma "adesso e’ incardinata al Senato. Lavorera’ il Senato".

L’attuale esecutivo durerà? “La vita del governo non dipende dalla sentenza della Corte costituzionale, ma dalla capacita’ di raggiungere gli obiettivi che saranno inseriti nel contratto di governo ‘Italia 2014′. Il governo ha fiato se riesce a fare le cose importanti per l’Italia". “Noi siamo per stipulare al piu’ presto un contratto di governo per il 2014 che metta al centro il taglio alla spesa pubblica improduttiva, il taglio ai costi della politica e la diminuzione delle tasse sul lavoro. Questi obiettivi secondo noi sono raggiungibili".

Alle 18 di oggi, 5 dicembre, al Tempio di Adriano, a Roma, il leader del Nuovo Centrodestra, Angelino Alfano, presenterà il simbolo del movimento politico.