A Fiumicino tre algerini fuggono da aereo, Salvini: ‘Alfano fai ridere!’

Una storia che ha dell’incredibile. Tre cittadini algerini per i quali era scattato il provvedimento di respingimento sono riusciti a fuggire mentre erano a bordo di un aereo in partenza da Fiumicino e diretto ad Istanbul, riuscendo a forzare il portellone di emergenza, mentre l’aereo era gia’ in movimento. Secondo quanto si e’ appreso i tre giovani algerini si trovavano a bordo del velivolo di linea con altri diciotto connazionali che dovevano essere rimpatriati e altri passeggeri.

L’aereo era gia’ in movimento e si stava dirigendo verso la pista di decollo quando i tre algerini a bordo, aprendo il portellone di sicurezza hanno fatto scattare l’apertura degli scivoli di emergenza attraverso i quali sono riusciti a fuggire. Il comandante ha cosi’ bloccato subito il velivolo e sul posto sono intervenute immediatamente alcune pattuglie della polizia di frontiera. Praticamente inutile il tentativo di riacciuffare i tre fuggiaschi di cui al momento non si hanno tracce. Sulla vicenda sta ora indagando la polizia di frontiera dell’aeroporto di Fiumicino.

LE REAZIONI POLITICHE L’episodio ha scatenato l’ira di Matteo Salvini, leader della Lega: "Alfano ridicolo, stai facendo ridere il mondo, e preoccupare gli italiani". Elvira Savino, Forza Italia: “Quello che e’ successo all’aeroporto di Fiumicino lascia allibiti. Una cosa del genere puo’ avvenire solo a Renzopoli ed e’ degna della banda Bassotti”.