1 MAGGIO | Ungaro (Iv): “La tutela dei lavoratori è la strada per la ripartenza”

“Regole chiare per ripartire con trasparenza e sostegno veloce a lavoratori e imprese assieme a screening sanitari per non fare più vittime del Coronavirus stesso”

“Oggi più che mai, nella Festa dei Lavoratori del 1° maggio, occorre pensare alla ripartenza unendo in una soluzione comune le due grandi emergenze che sta vivendo il nostro Paese: l’emergenza sanitaria e l’emergenza economica. E’ un primo maggio con caratteristiche straordinarie che vede Italia Viva impegnata a difendere il valore del lavoro ed il valore assoluto della salute nel mezzo della più grave situazione sanitaria e finanziaria che le nostre generazioni abbiano conosciuto. Le risorse sono state messe in campo. Ora regole chiare per ripartire con trasparenza e sostegno veloce a lavoratori e imprese assieme a screening sanitari per non fare più vittime del Coronavirus stesso. E una particolare attenzione ai più fragili: precari, stagisti e italiani all’estero che sono rimasti in Italia e fuori dai nostri confini senza lavoro o in difficoltà e non possono godere del welfare di emergenza nei paesi di residenza. Nessuno deve essere lasciato indietro a causa di questa crisi. Buon 1° maggio!”. Così nella Festa dei Lavoratori l’On. Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva, componente della VI Commissione Finanze di Montecitorio ed eletto nella Circoscrizione Estero-Europa.