Lo scorso venerdì 3 novembre l’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Dominicana, Andrea Canepari, ha incontrato la comunità italiana di Bayahibe. Presenti, tra gli altri, il Sen. Vincenzo Cuomo, il presidente di Casa de Italia, Renzo Serravalle, e Angelo Viro, vicepresidente Casa de Italia, consigliere Comites di Panama e dirigente del Movimento Associativo Italiani all’Estero.

All’evento hanno partecipato anche il presidente del Comites di Panama, Paolo Dussich, il consigliere dello stesso Comites, Flavio Bellinato, Aldo Burzatta, presidente dell’Associazione Emiliano-Romagnoli, Flavio D’Alessandro, esponente del MAIE RD.

Come ha ricordato anche il presidente di Casa de Italia, Renzo Serravalle, è la prima volta che un ambasciatore italiano in RD decide di portare avanti una missione itinerante nell’isola. Incontrerà infatti, dopo Las Terrenas e Bayahibe, gli italiani di tutte le altre province del Paese. Dunque apprezziamo gli sforzi del nostro diplomatico.

L’evento a Bayahibe si è svolto come a Las Terrenas. Una prima parte con gli interventi delle autorità presenti, primo tra tutti l’Ambasciatore, e poi il confronto diretto con i connazionali. Non sono mancate lamentele, naturalmente, ma nemmeno testimonianze di persone che hanno affermato di avere ricevuto un buon servizio dalla nostra sede diplomatica.

Sappiamo che tante sono le cose che ancora non funzionano al meglio nella nostra ambasciata, ma siamo convinti che piano piano arriveremo a tornare ad avere una sede diplomatica 100% operativa. Sempre che da Roma si sveglino e mandino i fondi, perché senza quattrini non si combina niente.

SEGUI ITALIACHIMAITALIA ANCHE SU FACEBOOK, STIAMO ARRIVANO A 100MILA FAN!

E comunque ora l’ambasciata c’è, è stata riaperta e come ha ricordato durante il suo intervento Angelo Viro, se tante sono le cose che vanno migliorate, è anche vero che l’ambasciata ha risolto alcuni casi di connazionali in difficoltà e lo ha fatto in silenzio, senza fare pubblicità.

Approfitto per mandare un saluto ai tanti italiani di Bayahibe che ho potuto conoscere personalmente. Alcuni di loro mi hanno confessato di seguire Italiachiamaitalia.it con costanza, ho visto tanto affetto nei loro occhi nei confronti del nostro giornale e questo mi ha fatto tanto piacere.

A tutti loro, e anche a tutti gli italiani della RD, prometto che ItaliaChiamaItalia farà di tutto, nel limite delle proprie possibilità, per essere sempre presente agli incontri di Canepari con i connazionali, in modo tale da tenere costantemente informata la nostra collettività, come del resto facciamo ormai da tanti anni.

Concludo con i complimenti a quei connazionali che a Bayahibe hanno aperto attività che portano avanti con successo. Ho fatto colazione per due giorni di seguito da “Babà e Co”, pasticceria italiana dove una coppia di napoletani, moglie e marito, sfornano ogni giorno prelibatezze di ogni tipo. Ho cenato una volta dalla pizzeria “Bella ‘Mbriana”, pizza da favola, sottile, croccante, ne ho mangiate due, una lì e una l’ho chiesta da portar via. La seconda sera sono stato al ristorante “La Cueva”, da Manuel. Pesce freschissimo, fritto misto da paura e linguine all’aragosta che erano uno spettacolo. Buonissime. Se volete, venite a trovarmi sulla mia pagina Facebook per vedere le foto esclusive di tutte queste bontà.

Complimenti sinceri, ragazzi. Siete forti. Siete voi, per quanto mi riguarda, l’orgoglio italiano nel mondo.

NESSUN COMMENTO

Comments