“La legge sui vitalizi ve la votate voi, Forza Italia dice no a demagogia e populismo”

L’intervento dell’On. Simone Baldelli in Aula alla Camera: “Si eviti di prendere in giro i cittadini: se si sa che una legge è incostituzionale, non la si faccia”

Silvio Berlusconi foto IPP /Silvia Loré

Forza Italia non vota la legge sui vitalizi. Simone Baldelli nell’Aula della Camera annuncia la posizione di Fi sulla pdl Richetti che taglia i vitalizi ai parlamentari. “Oggi si sancisce che questa è la Camera della propaganda: si può fare di tutto, tanto poi c’è la Corte Costituzionale che difende i principi. Si eviti di prendere in giro i cittadini: se si sa che una legge è incostituzionale, non la si faccia”.

Secondo l’azzurro “oggi si cede al tanto peggio tanto meglio. Per questo quando Renzi è sceso su questo terreno ha trovato tanti che lo hanno seguito. È incostituzionale? Certo. È scritta male? Certo. Ma tanto peggio tanto meglio”.

Baldelli è chiaro nel suo esporre: il partito guidato da Silvio Berlusconi non vuole partecipare al festival dell’ipocrisia e del populismo dunque “questa legge ve la votate voi”, dice Baldelli, “Fi resta in Assemblea, ma non prenderà parte alla votazione. Noi ci sediamo sui posti dei principi costituzionali, perchè i posti occupati sono quelli della demagogia e del populismo”.

Nell’intervento dell’On. Simone Baldelli, però, c’è molto di più. Il deputato Fi, pupillo del Cavaliere, sviluppa il suo ragionamento e avverte Pd e maggioranza: “Attenti, perchè Letta immaginava folle plaudenti quando levava lo stipendio ai ministri parlamentari o quando aboliva per decreto il finanziamento ai partiti. Ma ha trovato Renzi, che si è tolto la giacca e la cravatta dopo venti anni di politica, si è messo un giubbetto di pelle, è andato dalla De Filippi e l’ha mandato a casa. E Renzi che immaginava folle plaudenti perchè voleva tagliare le poltrone ha perso la sua”.