Zaia, ‘io candidato premier? Non accetterei’

“Io mi occupo della regione e arriverò fino alla fine”. Così risponde il Governatore del Veneto Luca Zaia a Giovanni Minoli ospite di Mix24 su Radio 24 sulla possibilità di essere candidato premier del paese in primis da Salvini. Si può voler staccare il Veneto dall’Italia e essere forse candidato da altri a leader del paese, sottolinea Minoli e il Governatore del Veneto commenta: “Il Veneto sceglierà il suo futuro. Rispetto a me dico che i veneti scelgono il futuro del Veneto, per quanto mi riguarda io finisco questo mandato”. E a Minoli che lo incalza chiedendo “Ma se invece tutti insieme decidessero che tocca a lei, lei cosa fa? Deve accettare” Zaia replica: “No”.

Sciogliere le regioni? “Casomai andiamo a sciogliere quelle che governano male. Lei venga a chiedere ai veneti se vogliono una sanità gestita da Venezia o… “. Ma lo interrompe Minoli chiedendo se è d’accordo con Caldoro o no sulle macroregioni e Zaia risponde: “Sulla fusione delle regioni sì. Su 60 milioni di abitanti, quando ne abbiamo 5/6/7 (di macroregioni, ndr), penso sia  sufficiente. Però, le aggiungo, che il problema sono alcune regioni che non sanno assolutamente gestire”. A Minoli che gli fa notare che con le Regioni tutte le spese sono lievitate, Zaia replica: “Non con tutte le regioni. Io curo bene i cittadini. Altre regioni fanno debiti nella sanità ed esportano gli ammalati”