Venezuela in guerra, lancio di lacrimogeni dentro clinica a Caracas

Uomini della guardia nazionale 'bolivariana' hanno lanciato due candelotti di gas lacrimogeni all'interno di una clinica a Caracas, raggiungendo una decina di persone, tra le quali un neonato di un mese

Continua la crisi istituzionale in Venezuela. Il paese sudamericano sta attraversando una vera e propria guerra civile. ItaliaChiamaItalia sta seguendo ciò che sta accadendo e ciò che osserviamo ci fa paura.

Le ultime notizie: uomini della guardia nazionale ‘bolivariana’ hanno lanciato due candelotti di gas lacrimogeni all’interno di una clinica a Caracas, raggiungendo una decina di persone, tra le quali un neonato di un mese.

Il bebe’, precisano fonti dell’opposizione, e’ stato trasferito dalla clinica ‘La Mercedes’, dove sono stati lanciati i gas, ad un altro centro sanitario della capitale.

Insieme all’ombudsman, Tarek William Saab, le stesse fonti hanno inoltre denunciato il lancio di lacrimogeni da un elicottero che sorvolava i cortei ‘antichavisti’ di oggi a Caracas.

La situazione è davvero caldissima. Dopo le manifestazioni degli ultimi giorni, durante le quali sono scesi in piazza migliaia di venezuelani (vedi foto), il Venezuela si prepara a vivere altre giornate difficili. Al momento non si vede luce in fondo al tunnel della dittatura messa in atto dal folle governo Maduro.