Ungaro (Pd): “Politica economica del governo Conte porta a infrazione Ue”

“E per quanto riguarda la Brexit sono fermamente convinto che sia giusto promuovere un’uscita ordinata della Gran Bretagna”

Massimo Ungaro

“Tante belle parole oggi in Aula da parte del Presidente Conte, ma è necessaria la dovuta serietà e chiarezza di fronte al Paese. La politica economica e le riforme strutturali assenti, quelle sì davvero necessarie per la crescita dell’Italia, mancate dal Governo Salvini – Di Maio portano senza ombra di dubbio alla procedura di infrazione per deficit eccessivo. Ce lo ripetono i partner europei, l’Ocse e l’FMI. Infine per quanto riguarda la Brexit sono fermamente convinto che sia giusto promuovere un’uscita ordinata della Gran Bretagna, un paese amico e importante per l’Italia sia dal punto di vista commerciale che per gli oltre 700.000 italiani residenti, ma un’Italia isolata e poco credibile in ambito comunitario riuscirà in questo compito?”. Così commenta le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte l’On. Massimo Ungaro, eletto per il PD nella Circoscrizione Estero – Europa e componente della VI Commissione Finanze di Montecitorio.