UCRAINA | L’Ambasciatore italiano Zazo: “Crisi umanitaria senza precedenti”

“Attualmente ci sono 4 milioni di profughi e 6,5 milioni di sfollati interni. L'Onu ha stanziato 25 milioni di euro per le sue agenzie che si occupano di soccorso”

Pier Francesco Zazo è uno dei due ambasciatori degli Stati del G7 ancora presenti in Ucraina, con il rappresentante della Francia. Gli altri si sono trasferiti in Polonia. L’ultimo a lasciare Kiev Ed è l’ultimo ad aver lasciato Kiev per ragioni di sicurezza tra i grandi Paesi europei. È ambasciatore in Ucraina da quattordici mesi: la sede della nostra rappresentanza è ora a Leopoli. Ed è qui che Zazo – scrive L’Eco di Bergamo – ha incontrato i rappresentanti delle 142 organizzazioni arrivate da tutta Italia con la carovana della pace «Stop the war» (fermate la guerra), promossa dalla Comunità Papa Giovanni XXIII.

Il grazie per gli aiuti. «Devo ringraziare la grande generosità del popolo italiano – dice a L’Eco di Bergamo – sia per gli aiuti umanitari che per l’accoglienza di mamme e bambini nel nostro Paese. In Ucraina si sta consumando una crisi umanitaria senza precedenti. Attualmente ci sono 4 milioni di profughi e 6,5 milioni di sfollati interni. L’Onu ha stanziato 25 milioni di euro per le sue agenzie che si occupano di soccorso, sono presenti la Croce rossa internazionale e diverse organizzazioni non governative, anche italiane, oltre alle Caritas».