Twitter, il suo cinguettio vale oltre 9 miliardi di dollari

Twitter vale sempre di piu’. BlackRock lancia un’offerta da 80 milioni di dollari per acquistare titoli dai dipendenti: una cifra che fa schizzare la valutazione della societa’ che cinguetta a oltre 9 miliardi di dollari, ovvero il 10% in piu’ rispetto all’ultima importante raccolta fondi della societa’ nell’autunno del 2011.

Un aumento di valore – riporta il Financial Times – che arriva in un momento agitato per la Silicon Valley: Apple non e’ piu’ regina del mondo per capitalizzazione del mercato con i dubbi degli investitori sul suo futuro, e Intel e Microsoft incontrano difficolta’ ad adattarsi al fatto che gli smartphone e i tablet stanno offuscando i pc. Twitter, secondo indiscrezioni, potrebbe presentare la propria documentazione per l’initial public offering tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014, quando i suoi ricavi sono previsti in salita a un miliardo di dollari. Lanciata nel 2006, Twitter ha raddoppiato il numero dei propri utilizzatori nel 2010, raggiungendo quota 200 milioni di persone. E nelle ultime ore ha tradotto i suoi 140 caratteri in video, aprendo la strada a brevi filmati da poter condividere sulla propria piattaforma.

Inizialmente criticata per il modello di business e per l’essere prona a ritrovarsi schiacciata dalla sua inattesa popolarita’, Twitter dal 2010 ha messo a punto un modello di business che consente agli utilizzatori e ai marchi di promuoversi e farsi pubblicita’.

Nel 2011 valeva meno di 8 miliardi di dollarti, una cifra in ogni caso superiore di 3,7 miliardi rispetto a soli sette mesi prima. E maggiore anche rispetto alla capitalizzazione di Zynga e Groupon, che valgono rispettivamente circa 1,9 miliardi di dollari e 3,4 miliardi di dollari.