Toti, ‘senza Berlusconi Forza Italia non esiste’

"Forza Italia senza Berlusconi non ci sarà mai. Ha detto che resta in campo sempre e comunque vada". Così il consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti, a Zapping su Radio1. Bufera nel partito del Cavaliere? Solo “ampie esagerazioni giornalistiche”, secondo Toti. “Berlusconi lavora come sempre al programma e alle liste. Ogni singola opinione di una persona del partito viene esagerata a dismisura, invece c’e’ un semplice dibattito. Per il Pd, allora, bisogna parlare di guerra termonucleare".

Certo, “ora in Forza Italia c’è ansia, ma deriva dal fatto che per la prima volta nella storia delle democrazie occidentali ha un leader con una agibilità politica limitata perchè dei magistrati hanno deciso così. C’è una preoccupazione, ma non è rivolta verso l’interno".

Quanto alle europee, il consigliere politico azzurro conferma: quella di mettere "il nome di Silvio Berlusconi nel simbolo di Forza Italia, anche se non sarà candidato alle europee, è una delle ipotesi" su cui si sta lavorando.

Sulla questione delle candidature di parlamentari nazionali alle Europee una "decisione non è stata presa". Toti non chiude all’ipotesi avanzata da Raffaele Fitto, quella cioè di dimettersi dalla Camera per correre a Bruxelles. "Per esempio – osserva – potrebbe essere una strada, sarebbe una strada di serietà. Ma non ci sono battaglie in corso". Per il resto, nessun problema interno a Forza Italia, il partito è compatto, assicura Toti: “Le indiscrezioni e le maldicenze sono solo chiacchiere".