Stop all’acqua alta a Venezia, parte progetto da un milione e mezzo di euro

La realizzazione sarà affidata alle aziende Thetis e a Kostruttiva. Si tratta certamente di una svolta importante nella politica di salvaguardia

L’acqua alta a Venezia è un problema da oltre cinquant’anni. Finalmente è partito il progetto per mettervi rimedio una volta per tutte, piazza San Marco potrà restare all’asciutto, almeno fino a quota 110 centimetri.

Costerà un milione e mezzo di euro il progetto approvato, la realizzazione sarà affidata alle aziende Thetis e a Kostruttiva, con la consulenza della Facoltà di Idraulica dell’Università di Padova e dello Iuav.

La Piazza si allaga oggi in molte sue parti per “tracimazione”, cioè quando l’acqua supera il livello delle rive. Ma anche per “risalita dalle caditoie e dagli scarichi” e infine per “filtrazione” dal sottosuolo.

Si tratta certamente di una svolta importante nella politica di salvaguardia. L’area interessata dal progetto San Marco è di circa 12 ettari, con un perimetro di duemila metri lineari.