Sentenza Tar su Santo Domingo, Giacobbe (Pd): ‘Ora correggere errori del passato’

"La sentenza del Tar del Lazio che impugna il decreto di chiusura dell’Ambasciata d’Italia a Santo Domingo è giusta e conferma quanto io e i miei colleghi eletti all’estero abbiamo sempre sostenuto nel corso delle riunioni con il Ministero degli Esteri: ovvero che il piano di chiusure proposto e poi attuato era e rimane ingiustificato ed incomprensibile". E’ quanto dichiara Francesco Giacobbe, senatore del Partito Democratico eletto nella circoscrizione estero.

"L’applicazione della spending review – puntualizza Giacobbe – avrebbe dovuto eliminare gli sprechi e ridistribuire personale di ruolo e contrattisti. Il Ministero, invece, ha usato in modo errato le direttive scegliendo di chiudere sedi diplomatico-consolari istituite per erogare servizi ai cittadini. Ora – conclude il senatore – è bene correggere gli errori del passato ed evitare che vengano ripetuti nel futuro. Invece di indossare i paraocchi occorre confrontarsi in modo trasparente con il Parlamento ed avere l’umiltà di ascoltare le nostre comunità all’estero".