Sempre più giovani laureati lasciano l’Italia. Giorgia Meloni: “Dato preoccupante”

Leader di Fratelli d’Italia: “Tantissimi giovani, in maggioranza diplomati e laureati, abbandonano la Nazione perché non vedono qui speranze di lavoro e affermazione”

Sono aumentati del 41,8% i laureati che hanno lasciato l’Italia negli ultimi 8 anni. Il dato è contenuto in un rapporto diffuso nelle score ore dalla Corte dei Conti. Un dato che Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, ritiene “preoccupante”, perché “conferma la nuova ondata di emigrazione all’estero che sta vivendo l’Italia: tantissimi giovani, in maggioranza diplomati e laureati, abbandonano la Nazione perché non vedono qui speranze di lavoro e affermazione”.

Secondo Meloni si tratta di “un paradosso inaccettabile”, perché “mentre facciamo scappare i nostri ragazzi migliori, spalanchiamo le porte a centinaia di migliaia di clandestini, in gran parte senza professionalità ma che pesano sul nostro welfare e, purtroppo, finiscono spesso nelle mani del lavoro nero o della criminalità”.

“Fratelli d’Italia continuerà a battersi per dare ai nostri giovani una Nazione dove poter restare, perché capace di garantire una formazione di alto livello, uno Stato amico che ti aiuta a fare impresa e a mettere su famiglia, e dove ci siano le condizioni per avere un lavoro dignitoso e ben pagato. Questa è la miglior dote che possiamo dare ai giovani. L’esatto contrario del modello più tasse e più assistenzialismo tanto caro alla sinistra PD-M5S”, conclude Giorgia Meloni.