Roma Capitale, buche ed elezioni – di Primo Mastrantoni

E’ tutto un fiorire di macchine asfaltatrici a Roma Capitale (così si chiama il Comune di Roma). Il motivo? Vogliamo pensare male e forse ci indoviniamo: tra due settimane ci sono le elezioni. Il Sindaco uscente, Gianni Alemanno, candidato a succedere a se stesso, si e’ accorto che Roma e’ una citta’ gruviera, come il noto formaggio svizzero. Lo stato di dissesto della pavimentazione stradale e’ diventato un simbolo cittadino, come il Colosseo, a scapito di mezzi e pedoni. Ora, in vista dell’appuntamento elettorale, si tenta fare qualcosa puntando sulla scarsa memoria dei romani, i quali, se vogliono continuare a farsi prendere in giro, non hanno che da confermare il Sindaco uscente.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc*

*Associazione per i diritti degli utenti e consumatori