Riforme, Renzi: avanti col ritmo giusto, dopo anni di una politica lentissima

La commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama dato l’ok alla riforma del Senato. Matteo Renzi, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, giudica questo assai importante: “La giornata – ha detto il presidente del Consiglio – è segnata dall’approvazione da parte della commissione del Senato di una riforma straordinariamente importante. E’ una giornata di straordinaria importanza per il Paese, il processo di riforme strutturali avviato sta producendo tappe con un ritmo giusto. Non facciamo le corse, approviamo le tappe in tempi regolari, dopo anni in cui la politica è stata lentissima, oggi andiamo a velocità normale".

Sulle riforme, "quando sento parlare di deriva autoritaria, un sorriso si stampa sul mio volto tanta è l’assurdità".

A proposito dei provvedimenti sulla Pa approvati in Consiglio dei ministri e per i quali "qualcuno – ha spiegato il premier – aveva parlato di riforma fantasma", Renzi ha sottolineato: “Alla fine dei mille giorni, scanditi dai tempi della legge delega, la pubblica amministrazione avrà il dovere di mettere online tutti i tipi di certificati o di inviarli a casa entro 48 ore. E’ una rivoluzione copernicana. La Pa va a casa del cittadino e viceversa”.

"Se ci sarà la manovra? No. Il problema non si pone": così il premier ai giornalisti in conferenza stampa. 

Da Palazzo Chigi Renzi annuncia anche che il Consiglio dei ministri ha approvato la riforma del terzo settore che sarà illustrata venerdì dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti.