Renzi attacca Tria e Moavero, “sono peggio di Salvini e Di Maio”

Per l’ex premier Moavero “è un ministro che non mostra attenzione al servizio dello Stato, ma mostra solo servilismo al nuovo potere"

Matteo Renzi, senatore Pd, intervistato dal direttore Claudio Cerasa per il Foglio, attacca i ministri tecnici del governo gialloverde. L’ex premier ci va già duro: “Con tutto il rispetto possibile, credo che Tria e Moavero oggi siano persino peggio di Salvini e Di Maio”

Renzi spiega: “Salvini e Di Maio corrispondono a due visioni politiche che combatto. Tria e Moavero invece sono stati individuati come i custodi della tenuta istituzionale del Paese. La classe dirigente o presunta tale li ha scelti. Ma un ministro dell’Economia che ha perso credibilità non serve più a nulla. E un ministro degli Esteri che dopo averci regalato il Fiscal compact, ai tempi di Mario Monti, e dopo aver contribuito a farci perdere l’Ema a Milano, ai tempi di Paolo Gentiloni, oggi riduce un vertice internazionale, il cui esito è stato cancellato più velocemente di una conversazione su Snapchat, a una photo opportunity sulla Libia, beh, è un ministro che non mostra attenzione al servizio dello Stato, ma mostra solo servilismo al nuovo potere”.