Renzi, ItalUK (Comites Londra): 3 volte grazie dagli italiani all’estero

Nella legge finanziaria approvata poche ore fa si confermano a favore degli italiani all’estero alcune importantissime e positive novità.

Nella legge finanziaria approvata poche ore fa, così come già precedentemente annunciate, si confermano a favore degli italiani all’estero alcune importantissime e positive novità.

PER MIGLIORARE I SERVIZI CONSOLARI: Per quanto riguarda i servizi consolari finalmente, come sempre noi della lista ItalUK del Comites Londra abbiamo chiesto, una parte degli incassi che i consolati fanno con i soldi degli italiani all’estero verrà giustamente rinvestita sul miglioramento dei servizi stessi. In particolare c’è la riassegnazione, a decorrere dall’anno 2017, del trenta per cento dei versamenti effettuati per la domanda di riconoscimento di cittadinanza italiana (pari a 300 euro). Tali somme saranno destinate al rafforzamento dei servizi consolari per i cittadini italiani residenti o presenti all’estero.

PER LA PROMOZIONE DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANA NEL MONDO I finanziamenti passeranno dai 20 milioni attuali ai 50 nel 2020. Un grandissimo sforzo che tendera’ a porre l’Italia in linea con i piu’ importanti paesi europei in questo settore strategico per il Made in Italy (al pari di GB, Germania, Francia e Spagna). Nel settore della proiezione culturale del nostro Paese nel mondo, occorre segnalare l’istituzione nello stato di previsione del MAECI un fondo dotato di 20.000.000 euro per il 2017, di 30.000.000 euro per il 2018 e di 50.000.000 euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020, finalizzato alla promozione della lingua e della cultura italiana all’estero. La definizione degli interventi da finanziare con tali risorse verrà effettuata da un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro degli affari esteri, di concerto con il Ministro dell’economia e con il Ministro dei beni e delle attività culturali (commi 587 e 588).

PER LA LINGUA E LA STAMPA ALL’ESTERO Una modifica approvata durante l’esame presso la Camera dei deputati ha disposto, per il 2017, l’esecuzione di interventi per un importo complessivo di 1.300.000 euro finalizzati a favorire la promozione della lingua e della cultura italiana all’estero. In particolare, 300.000 euro sono stati destinati alle agenzie specializzate nei servizi stampa dedicati agli italiani residenti all’estero, mentre 1.000.000 di euro sono finalizzati ad integrare la dotazione finanziaria dei contributi diretti in favore della stampa italiana all’estero (comma 589). Un ulteriore comma aggiuntivo autorizza la spesa di 4 milioni di euro a decorrere dal 2017 per la promozione della lingua e cultura italiana all’estero, con particolare riferimento agli enti gestori di corsi di lingua e cultura italiana all’estero (comma 592).

Maria Iacuzio
ItalUK, Comites Londra