Reddito di cittadinanza, M5S: “Vergognoso il titolo di Libero”

“Oggi in prima pagina Senaldi e Feltri definiscono come 'accattoni' i 5 milioni di italiani in povertà assoluta a cui è rivolto il Reddito di cittadinanza…”

“Caccia al reddito di cittadinanza: un esercito di accattoni si avventa sul sussidio”. Titola così il quotidiano Libero, in prima pagina, a caratteri cubitali. Ma il Movimento 5 Stelle non ci sta. Così intervengono con una nota i senatori pentastellati in Commissione Lavoro.

“Libero – dichiarano – ci ha abituati a trivialità e fake news, tanto che a novembre scorso Tribunale di Milano e Ordine dei giornalisti hanno condannato il quotidiano per un titolo sessista sulla sindaca Virginia Raggi. Non paghi, oggi in prima pagina Senaldi e Feltri definiscono come ‘accattoni’ i 5 milioni di italiani in povertà assoluta a cui è rivolto il Reddito di cittadinanza. Un fatto inaccettabile aggravato dalle prime parole del pezzo in cui c’è scritto: ‘Qualcosa di fascista in questo Governo c’è davvero’. E cosa c’è di ‘fascista’, secondo Libero? I soldi stanziati in Manovra – proseguono i 5stelle – per finanziare il Reddito, cioè una misura che per la prima volta si rivolge all’intera platea di cittadini che vivono in condizioni di grave difficoltà economica e sociale con l’obiettivo di dargli lavoro e dignità”. Quelli di libero secondo i grillini “devono vergognarsi”.