PdL, Cicchitto: Alfano guidi il nuovo centrodestra

WCENTER 0WJIAGSEGB - 08061818 FOTO WEBSERVER - imgemblema060809181734 - - S CICCHITTO - Aenzia EMBLEMA

"Angelino Alfano ha la cultura politica per fare un’operazione di trapasso da un centro destra carismatico a un partito come la Cdu tedesca". E’ quanto dice Fabrizio Cicchitto a La Stampa. Sulla futura gestione del Pdl dopo la crisi delle ultime ore, Cicchitto spiega che "vanno stabilite una volta per tutte le sedi e le occasioni per le decisioni. Berlusconi deve fare i conti con gruppi dirigenti che si confrontano, votano e la minoranza si rimette a quel che è stato deciso. Altrimenti si ripeterà presto il corto circuito dei giorni scorsi".

Il nuovo partito per Cicchitto, dunque, deve essere guidato da Alfano, tutte le decisioni dirimenti dovranno essere prese a maggioranza e una volta assunte non potranno essere cambiate in modo umorale, ”perche’ un grande partito non puo’ prendere sulla sorte del governo otto posizioni diverse in otto giorni. Quello non e’ un partito, e’ un sidecar”.

Non c’e’, precisa Cicchitto, ”nessuna rottura con Berlusconi, ma non vanno bene ne’ un autoritarismo inaccettabile e neanche un’anarchia dispersiva e pericolosa”. E ”non ci puo’ essere un nucleo paraleninista che decide a dispetto per esempio dei tanti mondi vicini al centrodestra che ti dicono di non fare la crisi”. A questo punto, aggiunge, ”ci vuole un cambio”, dovra’, insomma, ”esserci una leadership che proietta esternamente il suo carisma e internamente si confronta democraticamente”. E il Cavaliere deve mantenere un ruolo ”carismatico di guida” ma ”bisogna passare subito al nuovo centrodestra”.