NON ACCADEVA DA 10 ANNI | Italiani all’estero, a novembre la Conferenza Stato-Regioni-Province autonome-CGIE

Ieri è stata convocata ufficialmente la Conferenza Stato-Regioni-Province autonome-CGIE: il ministro per gli Affari Regionali Erika Stefani, infatti, ha già firmato la convocazione ufficiale per la kermesse di novembre

Finalmente. Non accadeva da oltre dieci anni. Ma ora la decisione è stata presa. Secondo quanto è in grado di anticiparvi Italiachiamaitalia.it, si terrà il 20 e 21 novembre 2019, nella Sala Conferenze Internazionali della Farnesina, la tanto attesa Conferenza tra Stato, Regioni, Province autonome e Consiglio Generale degli Italiani all’estero – CGIE.

Riteniamo che la Conferenza di novembre sia di grande importanza. Si tratta di un appuntamento che, ribadiamo, non si teneva da anni e che il governo ha deciso fosse arrivato il momento di organizzare. La spinta propulsiva è arrivata dal CGIE, ma è stata subito raccolta dal Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, con il ministro degli Esteri Enzo Moavero e la ministra per gli Affari Regionali Erika Stefani che hanno dimostrato piena volontà politica di portare a casa il risultato. Infatti, la ministra Stefani ha già firmato la convocazione ufficiale per la kermesse di novembre.

E’ giusto e necessario, a nostro modo di vedere, che enti istituzionali e di rappresentanza possano interloquire tra loro, confrontarsi e programmare insieme iniziative future a favore degli oltre sei milioni di italiani nel mondo. La Conferenza, infatti, la cui organizzazione sarà curata dal CGIE, è deputata a indicare le linee programmatiche per la realizzazione delle politiche del Governo, del Parlamento e delle Regioni per le comunità italiane all estero.

Per la cronaca: nessuno dei governi precedenti, a prescindere dal colore politico, era stato in grado di convocare la Conferenza, venendo meno a quanto indicato nella legge istitutiva della Conferenza stessa. Come si vede, mai come in questo governo è stata data tanta attenzione alle nostre comunità residenti oltre confine.