Napolitano, ‘a Consiglio Ue Italia ha ottenuto risultati significativi’

Giorgio Napolitano, da Zagabria, dove partecipa ai festeggiamenti per l’ingresso della Croazia nell’Unione europea, ha commentato gli esiti del recente Consiglio europeo di Bruxelles: secondo il presidente della Repubblica “è assurdo non riconoscere il ruolo svolto dall’Italia nello spostare l’accento sulla crescita e sull’occupazione, in particolar modo quella giovanile”. Il governo italiano esce dal Consiglio europeo dopo avere ottenuto “risultati molto significativi”. Certo, non sono stati risolti tutti i problemi, ma “é stata imboccata una strada che era urgente imboccare, e non vanno sottovalutati i passi fatti, passi anche consistenti”.

Napolitano, facendo riferimento all’intervista al ministro Saccomanni di qualche giorno fa, plaudendo al suo realismo, ha detto: “Ho molto apprezzato Saccomanni perchè il ministro del Tesoro ha dimostrato in modo puntuale quello che si poteva fare e quello che non si può fare, naturalmente senza pensare di avere la bacchetta magica”. Dunque, sono ingenerose le critiche alla politica economica del governo, ha fatto intendere l’inquilino del Quirinale.

Sull’intervista rilasciata dal presidente del Senato, Pietro Grasso, che ha creato forti reazioni da parte del PdL e un gran polverone politico, il capo dello Stato ha detto di non potersi esprimere: “Non ho di che pronunciarmi, e forse non mi pronuncerei comunque”. Napolitano ha comunque voluto sottolineare: “mi pare che su tutto si faccia polemica, lasciamo che le polemiche facciano il loro corso”.

Napolitano, in un articolo pubblicato da “Il Piccolo”, ovvero il principale quotidiano di Trieste, la città italiana con maggiore proiezione verso i paesi che una volta componevano l’ex Jugoslavia, saluta l’adesione piena di Zagabria al progetto europeista: Italia e Croazia adesso hanno davvero un futuro comune, scrive il presidente della Repubblica, e Trieste torna ad essere quello che è sempre stata nella sua storia: un punto di raccordo tra Europa mitteleuropea, Europa mediterranea, occidentale ed orientale.