Napoli (Cambiamo): “C’è bisogno di un centro moderato nel centrodestra”

“Nessun rimpianto per aver lasciato Forza Italia visto quello che è diventata dal 2018 in poi. Col governo Draghi cambierà completamente il quadro politico, ci sarà uno spacchettamento dei partiti”

Osvaldo Napoli, deputato di Cambiamo, è intervenuto su Radio Cusano Campus e sull’addio a Forza Italia ha detto: “Il rimpianto prima del 2018 c’è, per quanto riguarda invece la gestione di Forza Italia dal 2018 in poi non ho nessun rimpianto di essermene andato. La mia storia politica è sempre stata moderata, in contraddizione con il sovranismo”.

“Non ho voluto fare polemiche con Forza Italia e Forza Italia non ne ha fatte con me, ma quando nel giro di pochi anni si passa dal 33% al 7% e non si discute delle motivazioni di questo calo c’è qualcosa che non va. C’è bisogno di un centro moderato nel centrodestra, con Toti puntiamo proprio a questo”.

“Renzi? C’è anche Calenda, il gruppo creato da Tabacci, ma non c’è soltanto quello che esiste nella politica del Palazzo di oggi. Col governo Draghi secondo me cambierà completamente il quadro politico, ci sarà uno spacchettamento dei partiti, basti vedere quello che accade nel M5S, dove l’area moderata Conte-Di Maio non potrà certo convivere con l’ala di battistiana”.