MSC Mediterranea, Potenti (Lega): Farnesina ci ha detto che il personale tornerà in Italia a fine quarantena preventiva

Molti dei membri dell'equipaggio sono nostri connazionali che, attraverso i giornali, hanno lamentato l'impossibilità di fare rientro a casa nonostante la MSC abbia messo a disposizione in tre casi i biglietti aerei

“Avevamo presentato un’interrogazione a risposta scritta al Ministero degli Esteri relativa alla situazione della MSC Bellissima, nave che si trova ormeggiata a Dubai da oltre un mese con a bordo il personale a cui non è stato fatto alcun tampone per accertare l’eventuale contagio da coronavirus e che è stato invitato da giorni a rimanere rinchiuso all’interno delle cabine. Molti dei membri dell’equipaggio sono nostri connazionali che, attraverso i giornali, hanno lamentato l’impossibilità di fare rientro a casa nonostante la MSC abbia messo a disposizione in tre casi i biglietti aerei. Grazie all’interrogazione dell’On. Manfredi Potenti (Lega) e all’interessamento dell’On. Paolo Fomentini (Lega) è stato possibile appurare dagli uffici competenti che la Farnesina si sta interessando a questo caso. Nella risposta pervenuta si apprende che il Ministero degli Esteri sta agendo in raccordo con il nostro Consolato Generale a Dubai. Gli italiani a bordo della MSC Bellissima sono in quarantena preventiva alla scadenza della quale (21 aprile) sarà organizzato il loro rientro in patria. Il ritorno dovrebbe avvenire per mezzo di voli commerciali di cui si occuperà la MSC, sebbene la Farnesina non escluda la possibilità di organizzare un charter ad hoc in caso di assenza di voli. Confidiamo nella possibilità che i nostri connazionali possano tornare presto a casa e, quindi, riabbracciare le loro famiglie”. E’ quanto dichiara l’On. Manfredi Potenti (Lega), membro della II Commissione Giustizia nonché segretario della Commissione parlamentare Ecomafie.