Miss Italia, Miss Torino 2013 è Elisabetta Carrù

Si chiama Elisabetta Carrù e arriva da Coassolo San Nicolao, nelle Valli di Lanzo, Miss Torino 2013. Diciannovenne, mora, occhi verdi, alta 1,75 e con una grande passione per la pallavolo, si dice onorata di rappresentare la Mole. Il titolo, strappato ad altre 33 bellissime concorrenti, le offre l’accesso diretto alle finali regionali. “Sono entusiasta di aver conquistato il titolo, non me lo aspettavo – dice Elisabetta, che nonostante la fascia resta con i piedi per terra e confida – mi sono appena diplomata al liceo scientifico e ora vorrei iscrivermi alla facoltà di medicina, mi aspetta dunque un estate sui libri. E se poi ci sarà anche un angolino per me in questo mondo, tanto meglio…”.

Una vittoria due volte inaspettata quella di Elisabetta, che svela: “È stata mia mamma ad iscrivermi al concorso. Se fosse stato per me e per la mia timidezza probabilmente non l’avrei fatto, ma oggi sono contenta anche se per me il concorso resta un occasione di divertimento e di confronto”.

Del resto è proprio questo lo spirito che anima da sempre Miss Italia, alla ricerca della bellezza e del talento ma rigorosamente all’insegna dei valori e nel rispetto della persona. Tra le ragazze c’è chi sogna di fare il magistrato, chi studia per diventare architetto, chi come la ventenne Giada Pattaro si divide tra il ruolo di mamma e il lavoro, e ancora chi, come la venticinquenne Rosanna Yu, gestisce un lounge-bar nel cuore di Torino e sogna di aprire una propria catena in tutto il mondo. Insomma, per la giuria di Via Livorno non resta che l’imbarazzo della scelta e di fronte a tanta bellezza alla fine trionfa la diciannovenne di Coassolo, seguita da Irene Cavaglià, 20enne di Chieri di professione modella, Viola Pigola, 20enne di Genova che sogna di fare il notaio e Jessica Pierobon, 20enne di Chieri che studia per diventare criminologa.

Sul podio anche Melissa Magalini di Quarona (Vc), eletta Miss Parco Dora, titolo fuori concorso che celebra il decennale del parco commerciale di Via Livorno. “Il titolo festeggia i dieci anni del nostro parco commerciale – spiega il direttore Emanuele Manca – oggi con i nostri 43 negozi e la nostra ipercoop siamo una delle realtà più rappresentative del capoluogo e così abbiamo chiesto agli organizzatori di realizzare un evento degno della ricorrenza. Visto il grande successo di pubblico e di ragazze iscritte, non possiamo che ritenerci soddisfatti”.