Milan, Barbara Berlusconi: ‘con Inzaghi arriveranno i risultati’

Barbara Berlusconi, seduta in conferenza stampa assieme all’altro ad del Milan, Adriano Galliani, al fianco del nuovo allenatore, Pippo Inzaghi, ha detto: “Credo che siamo qua a dimostrare che il desiderio nostro e della proprietà è riportare il Milan ai livelli che merita. L’obiettivo deve essere tornare in Champions League, noi siamo a disposizione della squadra e della società per far sì che possa avvenire. Stiamo lavorando tutti nella stessa direzione". "Giuro – e’ intervenuto Galliani – che sono d’accordo".

La figlia del Cavaliere ha ribadito: “Stiamo lavorando tutti nella stessa direzione, credo che questo possa essere definito un momento positivo, emblematico e da ricordare".

Per quanto riguarda il nuovo allenatore: "Pippo è un gran fidelizzatore di passione e di persone, può essere uno straordinario veicolo di promozione per il Milan. Siamo allineati su tutto quello che servirà al Milan per l’aumento del valore del brand. Pippo ha portato entusiasmo e rigore all’interno del nostro settore giovanile, i risultati dimostrano quanto sia capace di creare profonde relazioni con i giocatori".

"Pippo era stato garbato a gennaio – aggiunge Galliani – e sei mesi dopo il destino ha voluto che approdasse alla panchina della squadra del suo cuore. Inzaghi e’ sempre stato nelle grazie di Silvio Berlusconi, e’ stato vicinissimo al Milan anche prima del 2001. Lui ci faceva sempre gol con la Juventus ma e’ stato subito amato dai tifosi: e’ l’uomo giusto al posto giusto".

Barbara Berlusconi, da Casa Milan nel giorno della presentazione ufficiale della squadra rossonera e del nuovo tecnico Pippo Inzaghi, ha anche detto di aspettarsi “qualcosa di speciale da Stephan El Shaarawy. Quest’anno si e’ presentato con un giorno di anticipo al nostro raduno, penso che sia un ottimo talento e mi aspetto di vederlo in campo con tanta grinta”.

Inzaghi da parte sua ha ringraziato Silvio e Barbara Berlusconi, oltre che Galliani, e ha confessato che per lui allenare il Milan è la realizzazione di un sogno: "Ringrazio il presidente Berlusconi, il dottor Galliani e la dottoressa Berlusconi. Mi stanno dando una opportunita’ fantastica. Allenare il Milan era il mio sogno di due anni fa. Oggi divento l’allenatore del Club piu’ titolato al Mondo, nessuno si dimentichi cosa e’ il Milan".