Michelle Obama a Trump, “non si twitta ogni cosa che passa per la testa”

L’ex first lady: “Le parole contano, soprattutto a certi livelli. Non si twitta ogni pensiero, la prima cosa che viene in mente. Anche la verità è importante”

Donald Trump negli Stati Uniti continua ad essere fortemente criticato per l’uso spregiudicato che fa dei social network. Il dibattito è cresciuto tanto che ad intervenire questa volta è l’ex first lady, Michelle Obama.

Dal palco del summit della Fondazione Obama, che per alcuni potrebbe lanciarla verso una futura sfida per la Casa Bianca, scaglia una freccia proprio contro il presidente americano: “Le parole contano, soprattutto a certi livelli. Non si twitta ogni pensiero, la prima cosa che viene in mente. Devi prima pensare e poi scrivere anche nella maniera giusta, correttamente. Ma anche la verità è importante”. “Non mi riferisco a qualcuno in particolare”, ha quindi aggiunto sorridendo, ma chiaramente in maniera ironica, visto che è stato più che evidente il riferimento a Trump.

L’ex first lady Michelle ha invitato a “mettere da parte con forza il proprio ego, la gelosia e l’odio, agLendo sempre nell’interesse delle future generazioni” e c’è chi legge in queste parole un altro riferimento al presidente Trump e al suo tentativo di demolire l’eredita’ di Barack Obama.