Meloni (Fdi), no al ticket Salvini-Berlusconi. Fare le primarie

Matteo Salvini e Silvio Berlusconi sempre più vicini. Ma c’è chi dice no. E’ il caso di Giorgia Meloni, che boccia il ticket tra il Matteo padano e il Cavaliere. Intervistata da Affari Italiani, la leader di Fratelli d’Italia afferma: "Penso che non sia più tempo di accordi a due fatti a tavolino. Se anche gli altri dovessero aver cambiato idea, noi non l’abbiamo cambiata sul tema delle primarie. Pensiamo che la soluzione migliore sia sempre quella di far esprimere gli italiani. Facciamo le primarie, così il ticket lo scelgono gli elettori. Poi – prosegue la Meloni – si può anche dire che i primi due che arrivano alle primarie sono automaticamente il ticket, questo per dare anche il segnale che non si fanno le primarie per dividere ma per rafforzare le intese".

Fratelli d’Italia conferma l’appoggio alla protesta di bloccare l’Italia a novembre della Lega per far dimettere il governo Renzi? "Dipende dall’iniziativa. Siamo disponibili a sostenere tutte le proposte serie che servono a mandare a casa il governo Renzi, ma non ci sono chiari i contorni dell’iniziativa della Lega. Penso che decideremo che cosa fare sulla iniziativa della Lega durante Atreju, nella manifestazione che stiamo organizzando anche quest’anno, dove, tra l’altro, ci saranno anche esponenti leghisti".