Maradona, tra fisco e famiglia ‘perseguitato da 25 anni’ (VIDEO)

Mentre la Procura di Napoli si avvia a chiederne il rinvio a giudizio per la diffamazione di Cristiana Sinagra e del figlio Diego junior, Diego Armando Maradona interviene con un videomessaggio da Dubai per prendere le distanze dalla vicenda: ”Sono perseguitato da 25 anni su questo argomento: non ho detto nulla e non ho offeso nessuno”. Il videomessaggio e’ stato diffuso dall’avvocato del campione argentino, Angelo Pisani, forse nell’ambito della strategia difensiva che sta mettendo a punto in vista del processo. E’ probabile, infatti, che le affermazioni secondo le quali Diego junior e’ nato "da un rapporto occasionale" e che Maradona avrebbe corrisposto quasi un milione di euro alla Sinagra e al figlio ”a fronte di un loro silenzio mediatico sulla vicenda” costino al "pibe de oro" nuovi guai giudiziari.

”Sono a Dubai a lavorare – afferma l’argentino – e voglio stare in pace con i miei. Io non ho detto niente e non ho mai avuto intenzione di offendere nessuno. Sono tranquillo e confido nei giudici. Se altri hanno detto qualcosa su questo argomento non sono certo io responsabile perche’ si dicono tante cose che non escono dalla mia bocca”.

Immediata la replica dell’avvocato Enrico Tuccillo, che da anni assiste Cristiana Sinagra e Diego junior, nato 27 anni fa da una relazione della donna con l’allora asso del Napoli: "Nel suo videomessaggio Maradona ammette implicitamente che la diffamazione c’e’ stata. Se il responsabile non e’ lui, ce lo indichi: noi vogliamo solo la verita’. Cristiana Sinagra e suo figlio sono stati diffamati perche’ qualcuno ha affermato che Diego e’ nato da una relazione occasionale. Se a pronunciare queste parole, come Maradona lascia intendere, e’ stato l’avvocato Victor Stinfale (a sua volta querelato dalla Sinagra e dal figlio, ndr), vogliamo capire sulla base di quali notizie e per conto di chi ha agito". Secondo Tuccillo, il videomessaggio del campione argentino "non fa pensare a un pentimento: in quel caso le modalita’ sarebbero altre". Diego junior "vorrebbe solo avere un rapporto sereno col padre. Le questioni economiche sono ormai definitivamente risolte, ma gli brucia l’atteggiamento che Maradona mostra nei suoi confronti".

Al figlio, nel videomessaggio l’ex campione dedica poche parole: "Spero che il ragazzo prosegua serenamente la sua vita e carriera sportiva e che non venga piu’ strumentalizzato per colpe non sue".