M5S, Santori (Fdi): “Flop grillino da Bruxelles a Civitavecchia”

L’esponente di Fratelli d’Italia: “Alla prova dei fatti, il Movimento 5 Stelle non è all’altezza di amministrare, non ne ha capacità né preparazione”

“Il bluff del Movimento 5 Stelle sta definitivamente venendo a galla in tutta la sua goffaggine, dai livelli più alti fino ai Comuni. Le giravolte anti-europeiste fanno perdere deputati ai grillini a Bruxelles, ma gli scossoni arrivano al vertice perché partono dalla base: l’incompetenza della sindaca Raggi sta determinando un malcontento diffuso, che ha già prodotto un addio nel Municipio XII dove una consigliera ha scelto di passare in Fratelli d’Italia, e il Municipio VIII è sull’orlo della crisi”. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere di Fratelli d’Italia in Regione Lazio.

“Ma è a Civitavecchia – prosegue – che si sta consumando l’agonia del Movimento. Uno dei Comuni più importanti e vasti del litorale laziale, porto strategico d’Italia, sta attraversando un lento disfacimento a danno della governabilità e della tenuta amministrativa della città. Già il presidente del Consiglio comunale si è dimesso, e ieri si è consumato un nuovo addio tra le file dei grillini, con un altro consigliere comunale a passare la mano.

L’amministrazione Cozzolino si sgretola giorno dopo giorno, e i risultati di questi due anni per Civitavecchia risultano inconsistenti o dannosi. Questa è la dimostrazione – conclude Santori – che alla prova dei fatti, il Movimento 5 Stelle non è all’altezza di amministrare, non ne ha capacità né preparazione. Ormai lo stanno comprendendo gli stessi elettori che hanno voluto tentare la sorte con i grillini, ma che oggi non ripeterebbero le stesse scelte davanti a tanta approssimazione”.